Come aiutare una persona anziana

16.06.2018

Uno dei motivi principali per cui la depressione non viene riconosciuta nelle persone anziane è che a volte questi ultimi tendono a rispondere alle domande che riguardano il loro stato d'animo con risposte del tipo: "Sto bene, solo non dormo molto. 

Starò bene non appena dormirò", oppure: "Io non sono solo, mia cara. Non preoccuparti per me. Come stanno i bambini?", ancora: "Sto bene, davvero. 

Non ho molta fame in questo momento. Penso di aver avuto un virus influenzale, ma ora sto bene".

Queste risposte rendono difficile capire a chi sta accanto all'anziano cosa gli sta accadendo realmente.

Se sei preoccupato per una persona anziana e pensi che il suo comportamento e il suo umore stiano compromettendo il suo stato di salute, ecco 5 consigli che ti potrebbero servire per aiutarla:

1. Anche se sei preoccupato, non sempre è bene arrabbiarsi o chiedere alla persona anziana di farsi aiutare. Infatti, forzare una persona a rivolgersi ad uno specialista può sortire l'effetto contrario. Diversamente, con molta calma e serenità prova a intavolare una conversazione in cui cerchi di capire se si è verificato qualche cambiamento importante nella vita della persona anziana oppure se qualche qualche cosa la preoccupa.

2. Quando parli con la persona anziana evita di utilizzare parole o espressioni come "depressione", "non riesci a farcela" che potrebbero esplicitare uno stato d'animo di paura e ottenere come risposta il rifiuto di parlare.

3. Quando parli con un anziano rassicuralo sul fatto che non lo giudichi per ciò che prova, al contrario vuoi prenderti cura di lui e sostenerlo nelle sue scelte.

4. Sostenere una persona anziana con depressione non vuol dire fare tutto al posto suo. Sostituirsi completamente all'anziano rafforza il suo sentirsi un peso inutile. E' più efficace aiutare l'anziano a suddividere le attività quotidiane in compiti più piccoli, ma meno impegnativi e che possa portare avanti autonomamente.

5. A volte, le persona anziana è restia a recarsi dai medici per visite di controllo o specialistiche, ancor di più lo è se si trova in uno stato di depressione. In tali situazioni, può essere utile cercare di ottenere il suo permesso di prendere contatto con lo specialista e successivamente accompagnarla alle visite, divenendo così un punto di riferimento importante anche per aiutarla a ricordare le informazioni ricevute nei momenti più difficili. 

Per qualsiasi informazione o per richiedere una consulenza contattami pure al numero 366.1603769.

Dott. Mara Vesco

Per saperne di più: https://www.maravesco.it/5-modi-aiutare-persona-con-anziana-depressione/